Approvazione di Rendiconti Multipli

rendiconto in mano

Validità della Delibera Condominiale per l’Approvazione di Rendiconti Multipli

Nel complesso panorama delle delibere condominiali, una questione spinosa emerge con frequenza: la legittimità di approvare più rendiconti condominiali in una singola assemblea. Da un lato, il principio di annualità della contabilità sembrerebbe ostacolare questa pratica. Dall’altro, la giurisprudenza offre spiragli di flessibilità. Ma come districarsi tra norme e interpretazioni? Il Tribunale di Roma, con la sentenza n. 11039 dell’11 luglio 2023, ha fatto chiarezza, fornendo un’analisi puntuale delle implicazioni legali di questa delicata questione.

Il Principio di Annualità nella Contabilità Condominiale

Il rapporto tra amministratore e condominio si configura come un mandato con rappresentanza, regolato dalle specifiche disposizioni del Codice Civile. In particolare, l’art. 1713 c.c. impone al mandatario l’obbligo di rendere conto al mandante del suo operato e di trasferirgli tutto ciò che ha ricevuto in virtù del mandato. Questo principio si applica anche all’amministratore condominiale, che deve rispettare le seguenti norme:

  • Art. 1130, comma 1 c.c.: Impone all’amministratore di convocare annualmente l’assemblea per l’approvazione del rendiconto condominiale.
  • Art. 1130, comma 10 c.c.: Specifica che l’amministratore deve redigere il rendiconto condominiale annuale e convocare l’assemblea per la relativa approvazione entro centottanta giorni.
  • Art. 1130-bis c.c.: Stabilisce che il rendiconto deve includere le voci di entrata e uscita, dati patrimoniali del condominio, fondi disponibili e riserve, in modo da consentire una verifica immediata.

La violazione reiterata di questi obblighi indica una gestione inadeguata e può avere conseguenze sulla validità delle delibere assembleari.

La Sentenza del Tribunale di Roma

Un condomino ha citato in giudizio il condominio e l’amministratore, contestando la legittimità delle delibere con cui l’assemblea, in una sola riunione, aveva approvato i rendiconti di tre esercizi finanziari relativi alla gestione del riscaldamento. Il condomino sosteneva che tale approvazione congiunta violava il principio di annualità della gestione, richiedendo che le delibere fossero dichiarate nulle o annullate.

Decisione del Tribunale

Il Tribunale di Roma ha esaminato la questione partendo dai principi generali che regolano il mandato e l’obbligo di rendere conto. La corte ha sottolineato che, sebbene l’obbligo di presentare il rendiconto annuale sia un principio fondamentale della gestione condominiale, non vi è un divieto esplicito nel Codice Civile che impedisca l’approvazione di più rendiconti in un’unica assemblea, soprattutto in situazioni straordinarie dove la mancata approvazione dei rendiconti ha creato un arretrato.

L’approvazione di più rendiconti insieme può quindi essere considerata valida se rispettano i seguenti criteri:

  • Trasparenza: I rendiconti devono essere chiari, dettagliati e comprensibili.
  • Informazione: I condomini devono essere adeguatamente informati e messi in condizione di esaminare i rendiconti prima della riunione.
  • Partecipazione: Deve essere garantito il diritto di partecipazione e di voto dei condomini su ciascun rendiconto.

Considerazioni Finali

La sentenza del Tribunale di Roma n. 11039 del 2023 conferma che, in assenza di disposizioni specifiche che vietino l’approvazione congiunta di più rendiconti, questa pratica può essere ritenuta valida, a condizione che sia garantita la trasparenza e l’informazione ai condomini. Ciò implica che l’amministratore deve fornire una spiegazione chiara e dettagliata della necessità di approvare più rendiconti in una singola riunione e assicurare che i condomini abbiano avuto accesso ai documenti per una revisione anticipata.

La gestione del condominio deve sempre rispettare i principi di trasparenza e responsabilità, garantendo che i condomini siano informati e coinvolti nelle decisioni finanziarie. L’approvazione di più rendiconti in una stessa riunione può essere un rimedio efficace per situazioni straordinarie, ma deve essere gestita con cura per rispettare i diritti dei condomini e mantenere la legittimità delle delibere.

In conclusione, la sentenza del Tribunale di Roma chiarisce che, pur essendo fondamentale il principio di annualità nella contabilità condominiale, l’approvazione simultanea di più rendiconti non viola necessariamente tale principio, se condotta in modo trasparente e conforme agli obblighi di informazione e partecipazione dei condomini.

Per maggiori informazioni o per ricevere assistenza, non esitare a Contattarci